Tutto ciò che devi sapere sulle cucine!

Come scegliere la lavastoviglie

Qual’è la migliore lavastoviglie?

Quando scegliete una lavastoviglie non optate per un apparecchio complicato e con troppi dispositivi. Tenete presente il consumo di energia, acqua e detersivo. Detto questo le lavastoviglie sono considerate più economiche del lavaggio a mano e si ritiene che molti spendano circa 300 ore lavando i piatti. I modelli più avanzati usano circa 6 litri d’acqua in confronto ai 40 necessari per lavare le stoviglie a mano. Inoltre le lavastoviglie sono più igieniche e possono lavare a temperature ben più alte di quelle tollerabili dalle vostre mani.

Le lavastoviglie moderne sono molto efficienti e usano poca acqua ed energia per lavare un pieno carico; grazie ai sensori analizzano il grado di sporcizia nell’acqua di lavaggio e calcolano il programma e la temperatura per ottenere il massimo risparmio energetico e il miglior risultato possibile. I programmi intensivi, normali ed ecologici sono forse quelli usati più comunemente, anche se un lavaggio veloce è comodo per piccoli carichi e un programma a 40°C è adatto al lavaggio di bicchieri e stoviglie delicate. Gli apparecchi con due spruzzatori rotanti, posti in alto e in basso, vi consentono di ottenere i risultati migliori, mentre un efficace sistema di filtri rimuove cibo e scorie dall’acqua di lavaggio.

Quali sono le migliori lavastoviglie?

Ritornando alla domanda quale lavastoviglie scegliere, scegliete sempre lavastoviglie con interni flessibili che comprendano un cestino superiore ad altezza regolabile, capace di alloggiare piatti grandi, e una rastrelliera per i piatti estraibile che lasci spazio per le pentole più ingombranti. Tenete presente gli apparecchi dotati di un sistema anti-allagamento che interrompe l’erogazione dell’acqua in caso di perdite. Gli interni in acciaio inossidabile durano più a lungo di quelli smaltati e non assorbono odori e macchie. Tuttavia alcuni metalli quali il rame e l’argento possono scolorirsi a causa di una reazione con l’acciaio.

Consumo energetico e rumorosità

Le etichette che indicano il tipo di consumo consentono di prevedere i costi di un ciclo di lavaggio in termini di elettricità e acqua (se l’impianto idraulico è collegato a un contatore). L’etichetta indica i consumi e le prestazioni di lavaggio e asciugatura. –> Approfondimenti sulla classe energetica degli elettrodomestici.

Assicuratevi che il rumore prodotto durante il funzionamento sia ridotto. Il rumore si misura in decibel e una lavastoviglie media produce rumore pari a circa 45 deciel. E’ consigliabile scegliere un apparecchio che non superi i 40 decibel.

Dimensioni

Le lavastoviglie sono disponibili in 2 modelli principali: un modello standard largo 60 cm e uno più piccolo largo 45 cm. Il primo ha una capacità di circa 12 coperti e il secondo di 8 (un coperto corrisponde a dieci pezzi stoviglie e posateria). Esistono anche versioni compatte da posizionare sul banco, capaci di lavare stoviglie per 5 persone.

Consiglio: scegliete una lavastoviglie esterna se avete una cucina non integrata. Un modello da incasso, con il pannello comandi nascosto nel bordo superiore dello sportello, potrà essere nascosto completamente dietro un’anta. Le lavastoviglie semi integrate hanno i pannelli comandi a vista.

Tipologie di Lavastoviglie:

Lavastoviglie 60 cm a libera installazione

Lavastoviglie 60 o 45 cm a libera installazione

 Lavastoviglie 60 cm sotto piano

Lavastoviglie 60 o 45 cm sotto piano

 Lavastoviglie 60 cm integrabili

Lavastoviglie 60 o 45 cm integrabili

 Lavastoviglie 60 cm a scomparsa totale

Lavastoviglie 60 o 45 cm a scomparsa totale

lavastoviglie compatte

Lavastoviglie compatte

Elettrodomestici