Tutto ciò che devi sapere sulle cucine!

Quanto consumano gli elettrodomestici

Quali sono gli elettrodomestici che consumano di più?

E’ davvero difficile parlare del consumo degli elettrodomestici perchè ogni elettrodomestico ha una storia a sé. Anche nello stesso gruppo di elettrodomestici ci sono molte differenze, date non solo dalle dimensioni e dalla potenza ma anche dalla classe energetica di appartenenza.

Gli elettrodomestici che consumano più elettricità sono facili da individuare perchè sono quelli che producono calore e quindi che posseggono una resistenza elettrica come ad esempio: forni, piani di cottura ad induzione, fornelli elettrici, lavastoviglie, scaldabagno…

Per avere un quadro generale sul consumo energetico degli elettrodomestici vanno considerate le seguenti variabili:

DIMENSIONI: A parità di classe energetica consuma di più l’elettrodomestico con maggiore capacità. Ad esempio, un frigo dalla capacità di 100 litri consuma sicuramente meno di un frigorifero dalla capacità di 180 litri.


CLASSE ENERGETICA: la classe di consumo energetico indica i consumi annuali espressi in kWh di un elettrodomestico tramite lettere dalla A+++ alla G. Le fasce di consumo corrispondenti a una classe variano a seconda del tipo di elettrodomestico.

ETICHETTA CLASSE ENERGETICA

L’effettivo consumo energetico nell’uso pratico quotidiano, spesso si discosta dal consumo teorico, a causa delle differenti condizioni di utilizzo reali, rispetto a quelle di laboratorio; di conseguenza capita che il consumo energetico riscontrato risulti essere più elevato di quello riportato nelle etichette.Riprendendo l’esempio dei frigoriferi di prima, se essi avessero classi energetiche diverse, allora il frigorifero con meno capacità ma con una classe energetica A+ consumerebbe di più di quello più grande con classe energetica A+++.

classi consumo

La scelta della classe energetica è importante negli elettrodomestici “energivori” cioè che consumano grandi quantità di energia elettrica quali lavastoviglie, forno e piano cottura a induzione.

Il frigorifero è l’elettrodomestico che consuma di meno in assoluto. In questa tabella sono riepilogati i consumi annuali di un frigorifero tenuto sempre a porte chiuse in condizioni di laboratorio. Attnzione: ciò significa che nel suo test il produttore non ha mai aperto la porta del frigo, così il consumo elettrico effettivo sarà più alto.

Ad esempio un frigorifero con congelatore di ultima generazione dalla capacità di 252 litri in un anno consuma solo 166 kWh/24 avvalendosi della classe energetica A+++ che prevede, per i frigoriferi, consumi annui inferiori a 188 kWh.

Un frigorifero di classe energetica A++ consuma da 188 a 263 kWh all’anno, sempre considerando un uso continuo 24/24 tipico del frigorifero. Per i consumi di un frigorifero di classe A+ i consumi vanno da 263 a 344 kWh all’anno.


ABITUDINI DI UTILIZZO: consumi di un frigorifero per esempio, variano anche in base a quante volte aprite la porta: ogni volta che aprite la porta del frigo entra calore e il motore il frigorifero dovrà faticare (bruciare più energia) per ripristinare i livelli di fresco impostati.


CONDIZIONI AMBIENTALI: contribuiscono alla variazione di consumo energetico anche ad esempio la temperatura esterna, la presenza di polvere in casa e l’umidità.

Elettrodomestici